IL CODICE DA VINCI

Il Codice Da Vinci non è sicuramente un libro per tutti colpa non soltanto del genere ma anche delle sfumature misteriose e della suspance che è ogni presente nel libro. Il ritto narrativo è davvero incalzante e alterna momenti molto lenti (quasi tempi biblici) in cui viene descritto ogni singolo dettaglio a ritmi molto veloci che fanno sembrare di vivere nel thriller stesso.

Lo stile di scrittura, poi, è eccellente. Lo stile utilizzato è davvero adatto al tipo di libro, i termini infatti sono stati scelti alla perfezione e sembrano incastrarsi nel miglior modo nel grande disegno che è la trama del libro. Affermavo prima che il libro non è per tutti perché se da un lato il ritmo è incalzante permettendo al lettore di immedesimarsi dall’ altro ci sono alcuni concetti che io stessa ho faticato ad assimilare così su due piedi. Data la vastità dei temi trattati (in modo eccellente) penso che il miglior modo per leggere Il Codice Da Vinci sia quello di stoppare il piacere della lettura per dedicarsi alla ricerca e all’ approfondimento di temi che suscitano nel lettore non poca curiosità

Credo che una delle caratteristiche che rende questo libro unico sia la curiosità che alcuni temi suscitino nel lettore che è spinto a una vera propria ricerca di quei temi. Lo stile di scrittura è sublime e molto accurato. Il Codice Da Vinci richiede un impegno certamente non trascurabile nella lettura ma vi giuro che ne vale la pena!

GENERE: Thriller

COSTO: €13 edito da Mondadori e in versione cartacea

PAGINE: 523

LO DESCRIVO IN 5 PAROLE: Un thriller mozzafiato

Se ve lo consiglio? Certo che sì, 5/5

Al prossimo post,
THE PERFECT MIX

20 SCACCIA NOIA AI TEMPI DEL COVID-19

In questo momento estremamente delicato per il nostro paese, noi italiani siamo letteralmente costretti a passare 24h su 24 in casa purtroppo non per nostra scelta dobbiamo inventarci nuove cose da fare oppure fare tutte quelle cose che prima non avevamo il tempo di fare per la troppa frenesia di correre di qua e di là. Anch’io mi sono ritrovata all’ improvviso a dover trovare il modo in cui trascorrere il tempo in casa, anche se in fin dei conti questa nostra “sofferenza” non è nulla se paragonato al gigantesco lavoro che in questi giorni sta svolgendo tutto il personale sanitario.

Da vera list addicted quale sono ho iniziato a fare liste su cosa fare quando sentivo che la noia iniziava a impossessarmi della mia giornata. Per questo motivo ho deciso, stranamente, di fare una lista sperando che quest’ ultima possa aiutarvi trovare qualcosa che vi faccia distrarre e faccia passare più velocemente il tempo.

  1. Rimettere in ordine l’ armadio 
  2. Acculturarsi; he sia leggere un bel libro, fare una visita virtuale al museo o vedere un documentario non ha importanza.
  3. Scoprire musica nuova
  4. Dipingete un quadro, che siate bravi o meno dipingere alla fin fine piace a tutti.
  5. Ricatalogare i vostri vestiti (e magari buttare via il superfluo!).
  6. Improvvisatevi chef.
  7. Fare tutte quelle cose che fino ad adesso avete rimandato perché vi danno noia (il bricolage o il cucito ad esempio)
  8. Cambiamenti… avete sempre sognato di farvi bionde? Bene adesso è il momento giusto
  9. Attività fisica
  10. Dedicatevi alle piantine che stavano morendo, potreste scoprirvi dei bravissimi giardinieri.
  11. Gli origami… occorreranno solo fogli, tempo e tanta pazienza.
  12. DIY, bisogna prenderci la mano ma è molto divertente.
  13. Giochi di società
  14. Inviate dei biglietti con messaggi positivi ai vostri parenti/cari che non potete vedere e ricordate: una gentilezza fa sempre piacere.
  15.  Shopping online
  16.  Migliorate l’ ambiente in cui vivete, passando così tanto tempo a casa vi accorgerete sicuramente che su quella finestra che appare spoglia potreste mettere una bella pianta o che su quella parete così triste potreste mettere un bel set di quadri.
  17.  Siete bravi a scrivere e a comunicare? Aprite un blog.
  18. Trovate nuovi stili che sia moda o design scovate sul web profili di veri fashion addicted o qualche rivista che vi è sfuggita.
  19. Organizzate una piccola caccia al tesoro in casa.
  20. Prendetevi cura di voi stessi, non dobbiamo scappare da nessuna parte quindi via libera a scrub corpo, maschere viso, peeling, bagni caldi ecc…

Questa era la mia lista naturalmente erano solamente delle piccole idee da cui prendere spunto, sono sicurissima che queste idee vi aiuteranno a trovare la cosa che più vi si addice.

E ricordatevi, la consapevolezza e la positività sono le cose più importanti in questo periodo. Credo fermamente che il paese riuscirà a superare anche questa brutta pagina della nostra storia.

Al prossimo post, 

THE PERFECT MIX!

 

 

 

 

 

 

GLI SLOUCHY JEANS SONO PERFETTI PER LA P/E 2020

Per fortuna continuano a essere di tendenza jeans dal taglio molto molto largo e comodo, come gli slouchy jeans che ci accompagneranno anche nella primavera/estate 2020.

Con il taglio molto molto largo consentono di muoversi facilmente ed è per questo che io li incorono come jeans più comodi del momento (forse è proprio per questo che hanno fatto così tanto tendenza tra modelle e influencer). Per capire come indossarli non dobbiamo poi pensarci un gran che su dato che Instagram è strapieno di outfit con questi jeans. Quali sono i modelli più amati? Zara, Mango e PepeJeans propongono alcuni modelli molto molto cool, ma per delle alternative meno costose vi propongo Stradivarius o Pull&Bear. Insomma non ci sono scuse per non comprarli.

 

Saranno sicuramente a breve nel mio armadio dato che per questa primavera/estate ho trovato il connubio perfetto tra praticità e stile. Perfetti per andare a fare la spesa, uscire con le amiche e anche visitare posti nuovi in tutta comodità non perdendo però lo stile.

 

 

 

Come indossarli? Via libera a felpe cropped, top molto corti, maglie strette, camicette infilate nel jeans con una bella cinta. Sono molto cool risvoltati e portati con un sandalo o per un effetto più pratico con delle sneakers; per colpire nel segno però l’ ideale è indossarli infilati negli stivali per donare un effetto alla moda e molto audace. L’ importante è non dimenticarsi di risvoltarli per donare ai vostri jeans un tono più alla moda e sbarazzino.

I PROFUMI SOLIDI RIVOLUZIONANO IL PERIODO ESTIVO

A DIY Solid Perfume Trio That's Perfect for GiftingPer una casualità un pomeriggio ho scoperto i profumi solidi (di cui prima ignoravo totalmente l’ esistenza). Devo dire che con mia grande sorpresa nonostante lo scetticismo iniziale mi hanno totalmente conquistata, oltre ad aver scoperto una valida soluzione ai profumi spray (che di solito utilizzo)  da mettere in estate.

In realtà i profumi solidi non sono affatto una novità, realizzati con cera d’ api, il loro utilizzo risale a un tempo antichissimo. Già dagli Egizi infatti, le donne avevano scoperto le loro fantastiche proprietà. Il profumo solido fai da te naturale e biologico è un prodotto da non farsi mancare nella propria beauty, sano e semplice da preparare.

Nella maggior parte dei casi i profumi si presentano in vasetti e sono costituiti da cera o una specie di “burro” a volte granulati. La cosa che più mi ha colpita è che sono molto profumati e il profumo non tende a sparire subito, come mi aspettavo, anzi posso affermare che la durata sia identica a quella di un profumo “a spray”.

Le varianti bio di questi profumi sono davvero consigliate e nella maggior parte dei casi composte da cera o burro e alcuni oli essenziali. Li ho provati anche sui capelli e il profumo estivorisultato è stato ottimo, senza lasciare segni di unto o bagnato.

Un’ altro vantaggio è che a differenza dei classici profumi a base di alcool, quelli solidi non vanno via con il sudore. Oltre al fatto che esistono varie scelte che sono molto molto economiche e valide. Ma la cosa che apprezzo di più è che sono Making perfume yourself: How to create your own fragrance  #create #fragrance #making #perfume #yourselfidentici a delle creme e non lasciano macchie o aloni. Perciò possiamo definire i profumi solidi la nuova rivelazione per la prossima estate!!!

Tra le varianti più economiche  vi consiglio alcune marche come Lush o La Saponaria. Di queste due marche vi consiglio la fragranza Vanillary per Lush, un profumo fresco e dolce alla vaniglia e gelsomino adatto per il giorno e Lolly de La Saponaria un profumo accattivante ma che mantiene la sua dolcezza e perfetto anche per la sera.

Al prossimo post,

THE PERFECT MIX!

 

 

 

 

 

 

 

 

BIANCA COME IL LATTE ROSSA COME IL SANGUE

Era da tantissimo tempo che non recensivo un libro ma se volete rinnamorarvi davvero dovrete leggere “bianca come il latte rossa come il sangue”.

 Informazioni: Su questo libro è stato adattato anche un film, consigliato. (oltre al fatto che nel cast c’ è Luca Argentero).

Genere: romanzo rosa

Costo: €13,50 (il mio è edito da Mondadori)

Lo descrivo in 5 parole: ti fa rinnamorare della vita

Trama: Il protagonista è Leo un liceale che cataloga la vita in base ai colori. I suoi amici, Nico e Silvia, sono colori tenui e chiari mentre la ragazza che lui afferma di amare è il rosso e si chiama Beatrice. Per Leo i colori sono molto importanti infatti quando si parla di bianco la vita diventa incolore e senza confini. Beatrice però si ammala e Leo sta vicino all’ amore della sua vita, come lui stesso definisce Beatrice ( che però prima della sua malattia non sapeva nemmeno dell’ esistenza del ragazzo). Tra i due nasce un rapporto sincero che darà molta forza alla ragazza ma ne trarrà qualcosa di buono anche Leo. Grazie a Beatrice infatti, il ragazzo è costretto a vedere la vita in modo diverso e a mettere in discussione tutte le sue convinzioni. Grazie anche a un professore, il Sognatore (così Leo lo chiama) che gli farà aprire gli occhi su molte cose. È normale avere paura. Come è normale piangere. Non vuol dire essere vigliacchi. Essere vigliacchi è fare finta di nulla, voltarsi dall'altra parte. Fregarsene.    Alessandro D'Avenia, Bianca come il latte, rossa come il sangue   Libroza.com

Giudizio personale: Una grandissima premessa vi è dovuta, il linguaggio utilizzato nel libro è molto semplice e capitoli brevi. Ma credo che un grande merito da attribuire a D’ Avenia sia proprio questo, quello di essere stato capace di scrivere un libro che riesce ad andare oltre la narrazione degli accadimenti nella vita di un liceale innamorato con tutti i problemi di quell’ età. Attraverso le citazioni fatte, i concetti utilizzati e il modo di scrivere D’ Avenia ci guida in un viaggio che va oltre la malattia di Beatrice, l’ amore per la vita e i rapporti d’ amicizia. Penso che la figura del Sognatore sia stata molto importante per questo libro in quanto è riuscita, a parer mio, a dare una certa rilevanza ad argomenti che sarebbero risultati un tantino banali.  Posso definire Bianca come il latte rossa come il sangue un libro non soltanto per adolescenti, anche se i temi trattati possono sembrare adatti solo a quell’ età.

Se ve lo consiglio? Certo che sì, 4/5

Credits/foto: Pinterest (my profile: theperfectmixtpm)

Al prossimo post,
THE PERFECT MIX

LIP BALM, MUST HAVE

Pellicine a non finire, disidratazione sulle labbra, taglietti dovuti al gelo e labbra ruvide. Ecco come la maggior parte di noi passa l’ intero inverno.

 Ed ecco anche come lo passavo io prima di scoprire (e diventare quasi una vera ossessiva per il burrocacao). Ma prima di tutto perché è tanto importante il burro cacao? Premessa: NO all’ uso maniacale del burro cacao e NO alla sostituzione del burro cacao con la lingua. Grazie al burro cacao riusciamo non solo a idratare le labbra ma la patina che si forma sulle nostre labbra protegge dal freddo e ci aiuta a non screpolarle o morderle frequentemente (sempre che voi non amiate mangiarle).

MA attenzione non tutti i burro cacao fanno il proprio dovere, molti infatti ungono e colorano solamente le labbra senza ammorbidirle a lungo quindi, secondo la mia esperienza, ne ho scelto qualcuno da consigliarvi in base alla sue funzioni per tutte le situazioni.

Naturalmente tutti a un prezzo molto molto piccolo!

LZ4 burro cacao, è uno stick da 5ml; io mi ci sono trovata benissimo perchè ammorbidisce le labbra come mai nessun burro cacao che ho provato fin ora. Inoltre l’ effetto è duraturo.

Prezzo: €3-4

PL3, l’ ho soprannominato “il burro cacao del bacio” proprio perché crea una patina uniforme sulle labbra che non solo si ammorbidiscono ma a vederle sono identiche a quando si finisce di fare uno scrub. L’ effetto del burro cacao non è duraturo come quello di LZ4 ma vi assicuro che per delle labbra che sembreranno lisce e un po’ più rosse ne vale la pena.

Prezzo: €3-4

Euvitol labbra, questo stick l’ ho comprato in farmacia un pò scettica all’ inizio ma su cui mi sono ricreduta subbitissimo. Appena viene applicato grazie al suo principio emolliente le lebbra in pochi secondi diventano morbidissime.

Prezzo: €4-5

Connettivina stick labbra, in inverno è forse il burro cacao che uso di più. L’ ho provato per la prima volta in un periodo in cui per il freddo avevo delle labbra secchissime e non l’ ho più lasciato.

Prezzo: €6

Questi erano tra i miei burro cacao i 4 low cost e con cui mi sono trovata meglio.

Al prossimo post, THE PERFECT MIX. 

 

IL MONDO ATTRAVERSO IL 5G

A poche ore dalla prima operazione chirurgica eseguita in Italia con il 5G voglio parlarvi di questa innovativa tecnologia che rivoluzionerà le nostre vite.

Il lancio sul mercato è previsto per il 2020 (anno in cui usciranno anche i primi apparecchi elettronici in grado di supportare una tecnologia così potente) ma in alcune città sono state avviate diverse sperimentazioni in vari campi.

Ma in concreto cosa cambierà l’ avvento del 5G nelle nostre vite? Tutto, e vi dico anche il perché. La connessione potente e veloce del 5G permetterà trasferimenti di informazione e denaro in pochissimo tempo; non solo potrà aiutare a gestire meglio le cosiddette “Città Smart” in cui la tecnologia occupa un ruolo fondamentale. Ad esempio sui display futuri delle auto saranno installati sistemi in grado fornirne informazioni su lavori, deviazioni ed eventuali incidenti. Oppure, come sperimentato a Barcellona, i semafori potranno trasmettere dati direttamente alle auto rendendo molto più scorrevole il traffico.

La “Città Smart” sarà in grado anche di monitorare la qualità, dell’ aria e offrire servizi innovativi come ambulanze connesse alla rete a cui vengono inviati in diretta e istantaneamente i dati del paziente.

E voi cosa ne pensate del 5G, fatemelo sapere nei commenti e se il post vi è piaciuto lasciate un like.

Al prossimo post,

THE PERFECT MIX